“ADORABILE STREGA, TI PIACCIONO I DANNATI?”

Lui aveva un carattere particolare. Era un solitario, un bello e impossibile. Un dannato. Un solitario, con l’anima in fiamme. Un Bukowski incarnato in un corpo d’angelo.
Uno di quelli che, pur tacendo, ti fanno intravedere lagune di parole, mari sconosciuti di meraviglie in cui nuotare… Scoprire mondi sommersi in cui perdersi. Immaginare distese di umide sensazioni sconosciute.
Bagnarsi di lui.
Navigare verso l’infinito, naufragando nei suoi occhi, annegando in un suo abbraccio.

Lei, lei era un’adorabile strega circondata da gatti, traboccante di tenerezza e di amore. Una strega atipica, insomma.
Non avevano nulla in comune, tranne l’Amore per Lui.
Avrebbe barattato la sua immortalità per un attimo d’eterno.
Un Amore ricambiato.
Una vita insieme.
Morì comunque, aspettandolo.

22H35

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...