RINASCITA AL RALLENTATORE

La bomba stava per scoppiare,lì, tra le mie mani. Non volevo rumore, casini, sconvolgimenti. Avrei fatto come sempre: l’avrei nascosta. Ma dove? La ingoiai.
Esplose- Boom- Implosi.
Schegge di granata conficcate ovunque, dentro. Cuore spezzato, polmoni bloccati, un groviglio di budella che si contorcevano come serpenti. Spire di dolore che salivano dalle viscere al cervello. Coma. Ma l’apparenza era salva, io sembravo intatta. Fuori.Sorridevo, ridevo, persino.
Crepata. Morta. Dentro.
Per un certo periodo la pantomima ha anche funzionato ma ora ogni movimento, pensiero, azione mi feriscono. Fingere è faticoso. Sono esausta.
Il mio corpo vuole espellere il corpo estraneo. Liberarsene.
Trasfigurata dalla serpe che ho in seno, ho bisogno,NO,voglio, VOGLIO cambiar pelle.
Rinascere Alice.
Rinascere Me.

MIRACLES

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...