DI SILENZI E PAROLE INGOIATE

Lui le disse che necessitava di silenzio.
A lei… Lei di cui tutto si può dire tranne che sia taciturna.
Ingoiò le parole che aveva sulla punta della lingua: le morirono in gola, gorgogliando.
Sarebbero andate a finire con le emozioni taciute, le voglie insoddisfatte, i sogni abortiti, i desideri inesauditi, i progetti campati per aria.
Sarebbero state sepolte con le delusioni.
Andando a far compagnia alla sua tanto decantata “realtà”.
Disseppellì l’ascia di guerra, ne aveva abbastanza di inseguire un Bianconiglio tanto indaffarato e insensibile alle altrui esigenze.
Si unì ai bimbi sperduti nell’Isola che non c’è per combattere Capitan Uncino.
Ricucì l’ombra a Peter Pan e, col suo aiuto, si mise alla ricerca dei suoi pensieri felici per ricominciare a volare.
Di favola in favola, avrebbe trovato la Sua!!!

fatina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...