TI AMO (DA) UN PO’.

Le giornate trascorse: a scoprirsi, a parlarsi, a cercarsi, a pensarsi.
Le notti, a sognarsi.
Lui non credeva nelle vite passate, base di partenza per i viaggi mentali di lei.
Che se ne fregava di empiriche certezze: la vita è una, scorre veloce, e non sapremo mai qual’è la verità. Forse, esistiamo senza senso alcuno. O magari il nostro scopo è solamente amare. Imparare, crescere. Oppure siamo il gioco di qualche entità superiore.
Un criceto di lusso che gira in una ruota di plastica, trastullo di qualche bimbo alieno.
Ma chissenefrega. Nessuno è mai tornato per dirci “hei, ci hanno presi tutti per il culo!”.
E quindi? Quindi, un cazzo.
Quindi continuerò a passare le mie giornate: a scoprirti, parlarti, cercarti, pensarti. Le notti, a sognarti.
Con la voglia di viverti.
Il tempo che vorrai: ad amarti!

IMG_6608

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...