CORTOCIRCUITO.

Fulminata, spenta.
Agonizzante.
Sfregati su di me, pelle contro pelle, a creare scintille, barlumi di speranza:
Che vada a fuoco
Mi incendi
Bruci.
Bramo le tue mani, a riallacciare fili spezzati, a proteggerli con nastro isolante, carezzevoli.
Impugna cesoie, a tranciare eccedenze. Violentami.
Baci a calmarmi,
Lingua a infiammarmi. Desideri sopiti sotto coltri di nulla.
Infine, scopami.
Sesso, finalmente, a colmare antiche mancanze.
Appagante.
Son qui, materia inerme… forgiami, scolpiscimi, Ri-CreAmi, amami.
Amami.
Legno che scalda, Luce che brilla,
Buio che svanisce come un brutto sogno al risveglio.
Infila la spina nella presa, clicca sull’interruttore; tienimi, accesa, tutto il tempo che potrai.
Che, per l’amore, non si paga.

IMG_7381

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...