SE TELEFONANDO…

Piccoli riti per grandi desideri.

Immaginarsi insieme chiacchierando su WhatsApp, sognare di giorni da passare: a letto, in giro, mano nella mano.

Una telefonata… desiderata, inaspettata, attesa.

La tua voce, le risate, l’allegria che mi trasmetti. La felicità.

Non avere imbarazzi a confessare qualche transvolata oceanica di paranoie. Il cervello che crasha e si fa fagocitare da vecchi timori… parte, seguito dal cuore, all’impazzata; un vaffanculo sibilato, il trattenersi dallo scrivere un mesaggio poco diplomatico.

Calma. Respira.

E poi raccontartelo, qualche giorno dopo il “fattaccio” mentre ridi, ridi, ridi… E non c’è suono più bello al mondo, se non quello del telefono che squilla facendo lampeggiare il tuo nome sullo schermo. 

Non c’è sensazione più magica che parlare con te, se non quella di farlo tra le tue braccia, sussurrandoti all’orecchio. Tra un bacio e l’altro.

La tua mano nella mia.

Cos’è? Una semplice telefonata con il custode del mio cuore, del mio sorriso: tu.

Mio (amore).



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...