NON CHIAMARMI AMORE.

Non chiamarmi amore, ti prego, non farlo. Non farlo finché non sarà vero. Se mai lo diventerà.

Amore è una parola pericolosa, è una freccia composta da cinque lettere di fuoco.

Scoccata a bruciapelo si conficca nella carne, perfora il mio cuore di ghiaccio, si scioglie, evapora, esplode in un assordante fragore di stupore e fuliggine. Scintillìo di speranza, buco nero di scetticismo, schegge di adrenalina ed eccitazione.

Quella polvere sottile che mi ricopre, si insinua nelle narici, annebbia lo sguardo, impasta la bocca lasciandomi senza parole, senza fiato, accecata e smarrita. Rischio di aggrapparmi al tuo braccio, di credermi vinta e al sicuro.

Invade ogni anfratto e non può più essere scacciata.

Amore è miele che scivola sul seno, cola nell’ombelico, raggiunge il monte di Venere; vischioso come carta moschicida, intrappola pensieri e sogni lasciandoli agonizzanti a pancia in su, ad aspettare una morte lenta, dolorosa, infinita ma certa.

Amore è una lama d’acciaio che ti squarta in uno zampillìo di sangue.

Amore è promessa di felicità eterna e presagio di nefasti compimenti, che niente è per sempre, ma neanche noi.

Sai che c’è, non chiamarmi più amore.

Anzi, fallo adesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...